Ecco il generatore automatico di governi, così il web risolve la crisi

governo

Con la crisi di governo in corso e le consultazioni ormai terminate cresce la curiosità degli italiani nel voler sapere quale sarà il prossimo esecutivo che guiderà il Paese. Nell’attesa di superare lo stallo istituzionale internet ha intanto già provveduto a soddisfare l’interesse politico degli utenti del web. Dopo tanti generatori automatici pensati per le più varie situazioni (generatori automatici di meme, di testi dei TheGiornalisti, di casate di Harry Potter) è infatti finalmente arrivato anche il generatore automatico di governi.

Ecco il generatore automatico di governi

Nato da un’idea di Jacopo Paoletti e realizzato da Daniele Tigli, il generatore automatico di governi potrebbe essere la soluzione ideale per dare un po’ di stabilità alla politica italiana. Stabilità pertanto già smentita sulla pagina web iniziale, dove ad accogliere i visitatori appare la frase: “Sono passati 447 giorni da quando l’Italia ha un governo. Prima o poi cadrà, meglio farsi trovare preparati”.

A questo punto possiamo cliccare sul pulsante genera un governo e vedere a quale esecutivo verrà affidato il destino del Paese. Inizia quindi la carrellata di personaggi della cultura pop (o di nani e ballerine se siete nostalgici della Prima Repubblica) che andranno a comporre lo scacchiere del vostro governo di fiducia. Possiamo trovare infatti il maestro Beppe Vessicchio come ministro dell’Interno ma anche il Gabibbo alla Difesa, Maria De Filippi a capo del dicastero del Lavoro e delle Poltiche Sociali o addirittura Jerry Calà ministro dell’Economia fino ad arrivare ad Alba Parietti Presidente del Consiglio. Insomma, il meglio che l’Italia ha da offrire per un governo assolutamente improbabile.

E se nel governo non vedere apparire il vostro beniamino non c’è problema. Sul sito è presente anche un’apposita sezione dov’è possibile suggerire un ministro di proprio gradimento da inserire tra quelli del generatore.

generatore-governi