Ecco la foto del presunto omicida delle tre donne a Roma, si cerca un'arma

no credit

AGI - È previsto per l'inizio della settimana prossima l'interrogatorio di convalida del fermo per Giandavide De Pau, il 51enne accusato dell'omicidio delle tre prostitute - la colombiana 65enne Marta Castano Torres e due cittadine cinesi ancora non identificate - accoltellate a morte tra le 10 e le 13 di giovedì scorso nel quartiere romano di Prati.

L'atto istruttorio non sarà però prima di martedì: il pm titolare del fascicolo dovrà chiederne la convalida e poi verrà fissata l'udienza davanti al gip. A De Pau - che ha passato la prima notte nel carcere di Regina Coeli - è contestato il triplice omicidio aggravato, ma al momento non la premeditazione.

L'uomo è stato fermato ieri a Primavalle grazie alle telecamere e alla segnalazione della sorella. Ha precedenti per violenza sessuale e ha sofferto di problemi psichici. "Sono andato da mia madre e mia sorella con i vestiti ancora sporchi di sangue. Ero stravolto e mi sono messo a dormire per due ore sul divano e poi, alle 6 di mattina, sono arrivati i poliziotti che mi hanno bloccato", ha ricordato agli inquirenti. In un momento di lucidità e di fatto ammettendo di aver aggredito le prime due donne, ha detto: "Mi contestate due omicidi, quindi non avrebbe senso negarne un terzo". In serata è stato condotto a Regina Coeli.