La stella più brillante degli ultimi 30 anni: come e quando vederla

1 / 8

A strong solar flare on the surface of the sun is seen in this image from NASA's Interface Region Imaging Spectrograph taken January 28, 2014 and released on February 25, 2014. Solar flares are bursts of x-rays and light that stream out into space, but scientists don't yet know the fine details of what sets them off, according to a NASA news release. REUTERS/NASA/IRIS (OUTER SPACE - Tags: SCIENCE TECHNOLOGY) THIS IMAGE HAS BEEN SUPPLIED BY A THIRD PARTY. IT IS DISTRIBUTED, EXACTLY AS RECEIVED BY REUTERS, AS A SERVICE TO CLIENTS. FOR EDITORIAL USE ONLY. NOT FOR SALE FOR MARKETING OR ADVERTISING CAMPAIGNS

A strong solar flare on the surface of the sun is seen in this image from NASA's Interface Region Imaging Spectrograph

Nel nostro cielo è nata una supernova e ha il nome di “PTF11kly”. In realtà questa stella, nata dall’esplosione di nana bianca, cioè una stella grande quasi come il nostro Sole, è nata circa ventuno milioni di anni fa, ma la luce è arrivata fino alla Terra solo ora. È visibile in questi giorni, ecco come. (Per approfondire Clicca qui)

VENTUN MILIONI DI ANNI FA - La supernova è stata osservata da un gruppo di astronomi attraverso l’utilizzo di un sistema robotizzato per le osservazioni astronomiche, il “Palomar Transient Factory”, che si trova nell’osservatorio astronomico di Monte Palomar, in California.
L’avvistamento è avvenuto nella galassia M 101, detta anche “girandola”
per la perfetta forma a spirale che la contraddistingue, che si trova a circa 21 milioni di anni luce da noi verso la costellazione dell’Orsa Maggiore. Venuti a conoscenza della incredibile notizia, si sono attivati tutti gli altri grandi telescopi terrestri, come il Keck alle Hawaii o il Lick Observatory in California, o il telescopio spaziale Hubble, per poter documentare anche loro l’evento.

OCCHI AL CIELO - La supernova “PFT11kly” sarà visibile soprattutto verso l’inizio di settembre, quando il valore della magnitudine sarà compreso tra nove e
dieci: in quel momento potremmo ammirare la supernova semplicemente con telescopio o addirittura con binocolo. Una supernova di tipo Ia, come la “PFT11kly”, è una tipologia di supernova che, come detto, nasce dall’esplosione di una nana bianca. Una nana bianca è ciò che resta di una stella che ha completato il suo ciclo vitale e al cui interno la fusione nucleare è già terminata.






COME E DOVE VEDERE LA SUPERNOVA  - La supernova raggiungerà il suo massimo splendore tra il 9 e il 12 settembre. Durante questo periodo, sarà possibile vederla attraverso i binocoli o dei piccoli telescopi, ma già l'8 settembre lo spettacolo sarà a disposizione di tutti. Il professor Mark Sullivan della Oxford University ha spiegato alla BBC che si potrà vedere la supernova subito dopo il tramonto. Per trovarla occorrerà guardare verso la costellazione dell’Orsa Maggiore, sopra le vostre teste. Fissate il manico del carro e tracciate una linea tra la seconda e la terza stella che lo compongono. Ciò che vedrete, sopra e a sinistra della linea, saranno dei filamenti di luce: si tratta della galassia di Pinwheel. La supernova, tra l’azzurrognolo e il bianco, è sul suo margine inferiore.

Per approfondire l'articolo va a IlSussidiario.net