Economia Carceraria alla settima edizione di Fa’ la cosa giusta! Umbria

(Adnkronos) - Dal 18 al 20 novembre 2022, presso il polo espositivo Umbriafiere di Bastia Umbra (Perugia), l’Economia Carceraria italiana alla settima edizione di Fa’ la cosa giusta! Umbria, mostra mercato delle eccellenze produttive italiane etiche e sostenibili che raccoglie in un unico spazio, culturale e commerciale, 120 stand con prodotti buoni e naturali divisi in aree tematiche.

Un intero padiglione, lo Stand A30, sarà dedicato all’Economia Carceraria ed ospiterà ben 10 realtà che producono birra, caffè, dolci, prodotti tessili e tanto altro, imprese e cooperative che operano per offrire una “seconda opportunità” attraverso il lavoro, che generano la forza per rimettersi in piedi e non tornare a compiere reati una volta scontata la pena, per una società più sicura, ed inclusiva. Per tre giorni, all’interno dei padiglioni, non solo prodotti ma anche cultura, la programmazione è infatti ricca di eventi, convegni, degustazioni e incontri, molti dei quali ospitati nella “piazzetta” del padiglione dell’Economia Carceraria: racconti, presentazioni di libri, storie di riscatto e di rinascita, per raccontare e sensibilizzare l’opinione pubblica su un argomento che, troppo spesso, viene lasciato ai margini della società.

Un programma a parte è riservato alle studentesse e agli studenti delle scuole superiori nella mattinata di venerdì 18, nella convinzione che le nuove generazioni possano favorire, con la consapevolezza e le loro scelte, un futuro migliore e più inclusivo.

La vita lavorativa in carcere è un racconto invisibile sconosciuto ai più, che emerge ed ha voce quasi solo grazie alle attività imprenditoriali che lavorano in questo contesto, per questo l’appuntamento a Bastia Umbra è un evento imperdibile se si vuole scoprire un mondo che, nonostante i muri non solo fisici che lo racchiudono, ha un enorme potenziale da “sprigionare”, da assaggiare, da ascoltare. Una visione nuova e possibile del carcere, non come discarica sociale, o problema, ma come risorsa ed opportunità.