Ecuador, presidente sposta governo fuori da Quito dopo proteste -2-

Coa

Roma, 8 ott. (askanews) - Moreno ha anche individuato i due leader che, a suo dire, sarebbero dietro la rivolta: il suo predecessore ed ex alleato, ora diventato rivale, Rafael Correa, e il presidente venezuelano Nicolas Maduro. Ci sono loro, ha detto, alla base del "piano di destabilizzazione". Ma il movimento politico Impegno Sociale, guidato da Correa, ha respinto ogni accusa.

Il Ministero dell'Energia dell'Ecuador ha annunciato ieri che le attività di tre giacimenti petroliferi nella regione amazzonica sono state sospese "a causa del sequestro delle strutture da parte di gruppi di persone esterne alle strutture". I sequestri hanno interessato il 12% della produzione petrolifera del Paese, ha aggiunto il ministero, senza identificare i gruppi responsabili.(Segue)