"Edition 100", edizione speciale per i 100 anni di produzione Maybach

·2 minuto per la lettura

Per celebrare i primi 100 anni di produzione automobilistica Maybach, Mercedes-Maybach presenta la "Edition 100", un'edizione speciale degli attuali modelli Classe S e GLS, ciascuno limitato a 100 unità, che potranno essere ordinati a partire dal quarto trimestre 2021. La Maybach Motorenbau presentò la sua prima vettura prodotta in serie, il modello W 3, al Salone dell'automobile di Berlino nel settembre del 1921.

Fu la prima vettura di produzione tedesca con freni sulle quattro ruote, sistema di cambio epicicloidale e interni con materiali pregiati. Il pubblico era entusiasta e la rivista "Motor" scrisse: "Una nuova stella nel firmamento automobilistico comincia a brillare". Negli anni '20 e '30 Maybach divenne un'espressione di carattere e posizione sociale. Dopo la morte di Karl Maybach nel 1960, Daimler-Benz rilevò la Maybach Motorenbau e nel 2002, Maybach è stato riportato in vita come marchio indipendente: fino all'inizio del 2013 veicoli come Maybach 57, Maybach 62 e Maybach 62 Landaulet sono stati consegnati a clienti in tutto il mondo. Dal 2014 Mercedes-Maybach è un marchio di Mercedes-Benz.

Oltre ai modelli Mercedes-Maybach Classe S e GLS standard, il Marchio ha lanciato anche l'S 600 Pullman e modelli speciali in edizione limitata come l'S 650 Cabriolet o Landaulet G 650. I mercati principali sono Cina, Russia, Corea del Sud, Stati Uniti e Germania. In occasione del centenario, il Marchio continua il suo percorso verso la massima individualità, indipendenza e comfort con due modelli high-tech.

Il SUV top di gamma GLS con motore V8 da 557 CV e la berlina di lusso Classe S con motore V12 da 612 CV. Rispetto alla versione a passo lungo della Mercedes Classe S, il modello Maybach ha un passo più lungo di 18 centimetri ed è dotato per la prima volta di trazione integrale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli