Editoria: Carotti (Fieg), 'informazione di qualità preziosa, necessario riconoscerne valore'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 30 mag.(Adnkronos) – Come editori "siamo favorevoli a un accordo a tutela del diritto soggettivo". E "siamo d'accordo sul fatto che si possa essere partner" con le piattaforme online, "soprattutto perché si parla di informazione, un bene primario assoluto sancito dall'art 21 della Costituzione". Lo ha detto il direttore generale della Fieg Fabrizio Carotti, intervenendo al convegno "Il nuovo diritto connesso degli editori nella direttiva copyright (2019/790)", a Milano.

"Per produrre informazione di qualità, e in questi ultimi due anni abbiamo visto quanto l'informazione di qualità sia un bene prezioso, servono strumenti, risorse e investimenti. E chi utilizza i contenuti realizzati con questi strumenti e investimenti dovrà riconoscerne questo valore".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli