Editoria: 'il Mulino', la rivista compie 70 anni e si rinnova (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Nonostante tutti i cambiamenti durante i rivolgimenti dell'Italia, dell'Europa e del mondo tra Novecento e nuovo millennio, la rivista "il Mulino" è sempre rimasta fedele alla sua promessa incisa all'articolo 2 dell'omonima Associazione. La promessa di un impegno "non episodico" di studio, comprensione e influenza nella sfera pubblica. La promessa di una società democratica e pluralistica, in cui l'impegno civile di gruppi indipendenti e non partitici coadiuva le responsabilità della politica organizzata.

"È nella fedeltà a questa idea di fondo – ricorda il vicedirettore Bruno Simili – che oggi, nel suo settantesimo compleanno, 'il Mulino' si rinnova: con un nuovo trimestrale di approfondimento e un sito che teniamo open proprio perché vogliamo sia un luogo di incontro tra le generazioni, le culture e i pensieri vivi del nostro Paese. Le redattrici e i redattori nominati dalla nuova direzione sono nati tra la metà degli Ottanta e dei Novanta. Per loro il Mulino è un catalogo che li ha formati durante gli studi: raccogliamo oggi la semina dei fondatori".

"La rivista 'il Mulino' è una storia repubblicana – prosegue il direttore Mario Ricciardi – continuiamo a scriverla perché crediamo che ce ne sia più che mai bisogno. Con nuovi strumenti e nuove forme continueremo a essere quello che siamo sempre stati: una rivista di politica e di cultura con la testa nei problemi della contemporaneità, una palestra per le nuove generazioni".