Editoria, Mattarella: libertà informazione va difesa

Lsa

Roma, 25 lug. (askanews) - "La libertà di informazione deve essere difesa. Sono anzitutto i cittadini a dover esserne protagonisti, perché è grazie ad essa che possono formarsi un'opinione consapevole e liberamente critica". Lo ha detto,il presidente della repubblica, Sergio Mattarella, alla cerimonia del ventaglio organizzata dalla stampa parlamentare. Il capo dello Stato ha avuto parole per i giornalisti e per gli editori.

"I giornalisti in ragione della professionalità e deontologia che caratterizza la loro funzione, devono agire con indipendenza e con rigore per alimentare credibilità e fiducia, nell'assolvimento della missione di servire i governati e non i governanti, sempre anteponendo la verifica delle notizie all'anelito dello scoop. Gli editori - ha concluso Mattarella- che hanno l'impegnativo compito di far quadrare i conti e sanno di scommettere su un settore vitale per la democrazia, hanno titolo a ricevere concreta attenzione da parte delle istituzioni".