Edoardo Pesce, l’attore rischia di essere processato per lesioni aggravate

·1 minuto per la lettura
Edoardo Pesce accusato di lesioni aggravate per una rissa in un pub
Edoardo Pesce accusato di lesioni aggravate per una rissa in un pub

L’attore Edoardo Pesce, noto al pubblico italiano per il ruolo di Ruggero Buffoni interpretato nella serie tv Romanzo Criminale, potrebbe essere processato per l’accusa di lesioni gravi con l’aggravante di motivi futili.

Edoardo Pesce accusato di lesioni aggravate

Edoardo Pesce è stato accusato di aver aggredito e preso a pugni l’organizzatore della jam session “Open Mic Roma”, organizzata presso il pub “San Belushi”. I fatti sono avvenuti nel mese di gennaio del 2017 e, sui fogli impiegati per documentare la richiesta di rinvio al giudizio, è possibile leggere una testimonianza che riporta quanto segue: «Cagionava a Francesco Amatucci lesioni personali volontarie colpendolo con un pugno: frattura delle ossa nasali, scheggiatura degli incisivi con una prognosi di 53 giorni complessivi».

Sulla base delle ricostruzioni effettuate dagli inquirenti, l’aggressione si sarebbe verificata all’una di notte circa. L’attore, infatti, era appena salito sul palco per esibirsi in una performance canora munito di chitarra quando il gestore del posto lo aveva informato di avere tempo per suonare un’unica canzone, dato l’orario. L’artista, tuttavia, non avrebbe reagito bene alla notizia e, di conseguenza, la situazione sarebbe rapidamente degenerata dagli insulti ai pugni, nonostante i tentativi dei presenti di separare gli uomini e sedare la rissa.

L’udienza preliminare è stata fissata per il 7 aprile 2021: in questa circostanza, Edoardo Pesce si rimetterà al giudizio del gip Paola Della Monica che deciderà se rinviare a giudizio l’accusato.