Effetto guerra sul costo del gelato, rincari del 10%

aumento prezzo gelato
aumento prezzo gelato

Anche l’aumento dei prezzi del gelato risente della crisi ucraina, con rincari del 10% a livello nazionale. Lo afferma la Coldiretti in base agli ultimi dati Istat

Gelato, aumento dei prezzi fino al 10%

L’innalazamento delle temperature, la voglia di uscire dopo la fine dell’obbligo di mascherine ha determinato un aumento considerevole dei consumi di gelato nel nostro Paese. Il tutto , nonostante un aumento dei prezzi che sfiora il 10% a livello nazionale. E’ quanto afferma la Coldiretti sulla base degli ultimi dati Istat su uno dei prodotti più amati da italiani e stranieri.

L’effetto guerra

A pesare sulla produzione il balzo dei costi di energia e materie prime per il conflitto in Ucraina che– sottolinea la Coldiretti – sta penalizzando fortemente le 39mila gelaterie nazionali che danno lavoro a 75 mila persone. Nelle gelaterie italiane – sottolinea la Coldiretti – vengono utilizzati ben 220 milioni di litri di latte, 64 milioni di chili di zuccheri, 21 milioni di chili di frutta fresca e 29 milioni di chili di altri prodotti durante l’anno con un evidente impatto sulle imprese fornitrici impegnate a garantire ingredienti di qualità.

Il boom dele agrigelaterie

Negli ultimi anni si è registrato un vero e proprio boom delle agrigelaterie artigianali che garantiscono la provenienza della materia prima che – continua la Coldiretti – è particolarmente curata la selezione degli ingredienti, dal latte alla frutta, che sono rigorosamente freschi con gusti a “chilometri zero” perché ottenuti da prodotti locali che non devono essere trasportati con mezzi che sprecano energia ed inquinano l’ambiente.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli