Efficientamento energetico, boom di richieste per bando Lombardia

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 1 giu. (askanews) - Sono 208 le domande pervenute da altrettanti piccoli comuni lombardi (fino a 5.000 abitanti) per un contributo complessivo richiesto di oltre 95,7 milioni di euro. Queste le cifre che sintetizzano il successo del bando 'Illumina', edizione 2022, promosso da Regione Lombardia per favorire l'efficientamento energetico e al contenimento dell'inquinamento luminoso degli impianti di illuminazione pubblica. A oggi, le risorse messe a disposizione dalla Regione ammontano a 15 milioni di euro.

"In caso di reperimento di ulteriori risorse - spiega l'assessore a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni - valuteremo la fattibilità di ampliare la dotazione finanziaria del bando al fine di finanziare un maggior numero di interventi ammessi". La graduatoria, riportante l'elenco dei soggetti beneficiari, sarà approvata e resa pubblica dopo l'estate.

"I numeri - prosegue l'assessore - testimoniano il grande successo di questa misura nata con l'obiettivo di realizzare interventi di riqualificazione sui sistemi di pubblica illuminazione per contrarre i consumi energetici e al contempo salvaguardare l'ambiente attraverso l'abbattimento dell'inquinamento luminoso".

Di seguito l'elenco delle domande presentate, suddiviso per provincia, numero di domande presentate e valore del contributo richiedibile: Bergamo, 52 domande, 19,7 milioni; Brescia, 32 domande, 14 milioni; Como, 14 domande, 9,1 milioni; Cremona, 11 domande, 4,9 milioni; Lecco, 20 domande, 10,7 milioni; Lodi, 9 domande, 3,6 milioni; Mantova, 18 domande, 6,5 milioni; Milano, 7 domande, 4,3 milioni; Monza e Brianza, 4 domande, 2,1 milioni; Pavia, 16 domande, 7,2 milioni; Sondrio, 20 domande, 10,1 milioni; Varese, 5 domande, 3,4 milioni.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli