ega, Miceli (Pd): pm acquisiscano discorso Conte su carte negate

Pol/Bac

Roma, 20 ago. (askanews) - "I pm di Milano dovrebbero valutare l'immediata acquisizione del discorso del presidente del Consiglio Conte, in Senato, nel passaggio in cui il premier ha confessato che sul caso Savoini e dei fondi russi alla Lega il ministro dell'Interno Salvini ha negato a palazzo Chigi le carte e le informazioni in suo possesso. Si tratta di un'ammissione pesante: come è possibile che un ministero possa rifiutarsi di condividere atti ufficiali con la presidenza del Consiglio?". Lo dichiara il deputato del Partito democratico Carmelo Miceli, componente della commissione Giustizia della Camera.

"Da avvocato - prosegue - il presidente del Consiglio ha pronunciato parole che sembrano avere un chiaro valore processuale: perché Salvini si è rifiutato di condividere con il premier le informazioni in suo possesso? Di quali informazioni si parla? E' vero che Conte ha dovuto recuperare una parte delle notizie riguardanti la presenza di Savoini in delegazione ufficiale attraverso l'ambasciata a Mosca? A queste domande ci auguriamo che possano rispondere i magistrati, visto che Salvini continua a scappare".