Egitto, ambasciatore Italia chiede rilascio dirigenti ong Zaki

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

L’ambasciatore d’Italia al Cairo ha inviato, insieme a numerosi capi missioni di altri Paesi non solo europei, una lettera al ministro degli Esteri egiziano Sameh Shoukry, per richiedere il rilascio dei dirigenti dell’organizzazione Eipr (Egyptian Initiative for Personal Rights ) Abdel Razek, Mohammed Basheer cui si è aggiunto nella serata di ieri Karim Ennarah. Si tratta di funzionari con cui la nostra ambasciata è da tempo in frequente contatto in relazione al caso del giovane ricercatore Patrick Zaki. Lo si apprende da fonti della Farnesina.

Già nella giornata di mercoledì, del resto, la Farnesina aveva compiuto un passo ufficiale con l’ambasciatore egiziano a Roma per manifestare profonda preoccupazione per gli arresti in questione e per il grave deterioramento delle condizioni dei difensori dei diritti umani in Egitto.

L’Italia, sottolineano le fonti della Farnesina, insieme ai principali partner internazionali continuerà a seguire con la massima attenzione gli sviluppi della situazione.