Egitto, Amnesty condanna torture attivista Alaa Abdel Fattah

red/Mgi

Roma, 11 ott. (askanews) - Le torture subite in custodia di polizia da Alaa Abdel Fattah, il blogger e attivista protagonista della rivolta del 2011, e i maltrattamenti subiti dal suo avvocato Mohamed el-Baqer sono un drammatico esempio dei metodi brutali cui le autorità egiziane sono disposte a ricorrere per stroncare il dissenso. è quanto si legge in un comunicato diffuso da Amnesty International.

Dopo il suo arresto, avvenuto il 29 settembre durante l'ultimo giro di vite delle autorità contro le proteste, Alaa Abdel Fattah è stato trasferito nella famigerata prigione di massima sicurezza Tora 2 (nota come "Lo scorpione 2"), dove le condizioni detentive sono aberranti e decine di prigionieri hanno intrapreso scioperi della fame. (Segue)