Egitto, Amnesty condanna torture attivista Alaa Abdel Fattah -2-

red/Mgi

Roma, 11 ott. (askanews) - Gli agenti di polizia lo hanno bendato, denudato, preso ripetutamente a calci e pugni e sottoposto a insulti e minacce.

Un agente ha detto ad Alaa Abdel Fattah che "la prigione [è] il posto per persone come te", un altro ha minacciato ulteriori torture se avesse denunciato quelle cui era stato sottoposto.

Arrestato con Alaa Abdel Fattah e trasferito con lui nella stessa prigione, l'avvocato Mohammed el-Baqer è stato a sua volta bendato, denudato e insultato. Da nove giorni gli è impedito di fare la doccia e di comprare acqua potabile e cibo allo spaccio della prigione. (Segue)