Egitto, Amnesty denuncia più grande ondata arresti nell'era Al Sisi -3-

Orm

Roma, 4 ott. (askanews) - Gli avvocati delle organizzazioni per i diritti umani quali il Centro egiziano per i diritti economici e sociali e la Commissione egiziana per i diritti e le libertà hanno documentato finora oltre 2300 arresti. Decine degli arrestati sono stati successivamente rilasciati ma molti continuano a comparire in procura.

Minorenni Secondo l'Ong "Belady" per i diritti e le libertà almeno 111 minorenni di età compresa tra 11 e 17 anni sono stati arrestati e in diversi casi sottoposti a sparizione forzata per periodi di tempo che vanno da due a 10 giorni. Almeno 69 di loro rischiano di essere incriminati per "appartenenza a un gruppo terrorista" e "uso inappropriato dei social media", anche se molti di loro non hanno neanche un telefono cellulare.

Amnesty International ha documentato l'arresto di cinque minorenni: tre stavano comprando materiali scolastici e grembiuli nel centro del Cairo, due stavano tornando a casa da scuola a Suez.

Osama Abdallah, 16 anni, risulta ancora scomparso dopo l'arresto avvenuto il 21 settembre: ha bisogno di medicinali e in quei giorni doveva subire un intervento chirurgico di emergenza. (Segue)