Egitto, Amnesty: mondo chieda ad al-Sisi di fermare repressione -2-

red/Mgi

Roma, 25 set. (askanews) - "Il mondo non può rimanere in silenzio mentre il presidente al-Sisi calpesta i diritti degli egiziani alla protesta pacifica e alla libertà di espressione. Invece di inasprire la repressione, le autorità del Cairo devono rilasciare immediatamente tutte le persone arrestate per aver esercitato pacificamente i loro diritti alla libertà di espressione e di manifestazione pacifica e consentire lo svolgimento delle proteste in programma venerdì", ha dichiarato Najia Bounaim, direttrice delle campagne sull'Africa del Nord di Amnesty International.

Amnesty International ha documentato almeno 59 arresti in cinque città nella notte tra il 20 e il 21 settembre. Le organizzazioni locali per i diritti umani parlano di centinaia di arresti dall'inizio delle proteste, mentre il Centro egiziano per i diritti economici e sociali ha riferito di 964 arresti tra il 19 e il 24 settembre. (Segue)