Egitto, Amnesty: Onu denunci disastrosa situazione diritti umani -3-

red/Mgi

Roma, 12 nov. (askanews) - Pochi giorni dopo l'Upr, un tribunale egiziano esaminerà il ricorso contro i divieti arbitrari di viaggio all'estero imposti a rappresentanti di Ong, tra cui molti dei dirigenti delle organizzazioni indipendenti egiziane per i diritti umani.

Tra questi vi sono Mozn Hassan, fondatrice del Centro Nazra per gli studi femministi; Aida Seif el-Dawla, fondatrice del noto Centro el-Nadeem per i sopravvissuti alla tortura e noti attivisti per i diritti umani quali Gamal Eid, Hossam Bahgat e Mohamed Zaree.

A seguito delle indagini sui finanziamenti esteri e sul legittimo operato in difesa dei diritti umani, ameno 31 rappresentanti di Ong sono stati raggiunti da divieti di viaggio mentre 10 persone e sette Ong si sono visti congelare i conti bancari. (Segue)