Egitto, Commissione Ue: caso Zaki, sosteniamo autorità italiane

Loc

Bruxelles, 10 feb. (askanews) - La Commissione europea, tramite la delegazione dell'Ue al Cairo, sta "verificando i fatti" riguardanti Patrick George Zaki, lo studente egiziano dell'Università di Bologna impegnato nel campo dei diritti umani attualmente in carcere in Egitto, ed è pronta "se necessario a intervenire a sostegno del governo italiano", che sta mantenendo l'attenzione alta su questa vicenda, memore del precedente di Giulio Regeni.

"Siamo a conoscenza della vicenda e continuiamo a seguirla con attenzione al rispetto dei diritti umani", ha detto oggi a Bruxelles il portavoce della Commissione competente per la Politica estera e di sicurezza, Peter Stano. "Per questo caso specifico siamo stati allertati dalle autorità italiane", ha concluso Stano.