Egitto, Di Maio: incessante nostra richiesta di verità su Regeni

Egitto, Di Maio: incessante nostra richiesta di verità su Regeni

Roma, 10 giu. (askanews) – La vendita delle fregate di Fincantieri all’Egitto non è ancora stata ultimata. Lo ha affermato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio durante il question time alla Camera affrontando uno dei temi caldi che divide la maggioranza. Quello degli affari con l’Egitto, un Paese al quale l’Italia da anni chiede a gran voce la verità sull’assassinio di Giulio Regeni.

“Resta ferma la nostra incessante richiesta di progressi significativi nelle indagini sul caso del barbaro omicidio di Giulio Regeni – ha dichiarato – Il governo e le istituzioni italiane continuano ad esigere la verità dalle autorità egiziane attraverso una reale, fattiva ed efficace cooperazione”, ha aggiunto il ministro. “La verità è un’aspettativa fortemente radicata nell’opinione pubblica e il nostro governo la reitera a tutti i livelli”.

E tornando alla vendita di navi militari italiane ad al Sis, Di Maio ha dichiarato:

“La procedura autorizzativa alla conclusione delle trattative per le fregate Fremm Fincantieri” all’Egitto “è tuttora in corso”. “Oltre al vaglio di natura tecnico-giuridica, il governo ovviamente ha ritenuto di svolgere una valutazione politica, in corso a livello di delegazioni di governo sotto la guida della presidenza del Consiglio dei ministri”, ha aggiunto il ministro.