Egitto, Fratoianni: avanti con mobilitazione per liberazione Zaki

Pol/Bac

Roma, 11 feb. (askanews) - "È necessario che l'attenzione e la mobilitazione dell'opinione pubblica, del mondo universitario del nostro Paese e internazionale non si fermino, se vogliamo che il giovane egiziano studente a Bologna esca indenne dalle carceri del regime di Al Sisi". Lo afferma in una nota Nicola Fratoianni di Sinistra italiana-Leu.

"Il rispetto dei diritti umani - aggiunge - non può essere calpestato, il nostro governo faccia tutto il possibile perché cessino torture e carcerazioni arbitrarie, e il giovane venga rilasciato".

"Si conferma ancora una volta che l'Egitto - conclude Fratoianni - non può essere considerato un Paese sicuro, un Paese con cui nessun commercio di armi o di navi militari può essere tollerato".