Egitto, iniziate operazioni di voto per le presidenziali all'estero

Il Cairo (Egitto), 11 mag. (LaPresse/AP) - Gli egiziani emigrati che vivono in 166 diversi Paesi del mondo hanno iniziato a votare per eleggere il presidente. Le autorità del Cairo hanno fatto sapere che meno di un milione dei quasi 10 milioni di egiziani che vivono all'estero si è registrato per votare. La maggior parte degli elettori registrati vive in Arabia Saudita. Le operazioni di voto all'estero proseguiranno fino al 17 maggio, mentre in Egitto le urne saranno aperte tra il 23 e il 24 maggio. Se nessun candidato otterrà più del 50% delle preferenze, a giugno si terrà il ballottaggio. Ieri si è tenuto il primo dibattito televisivo tra due dei candidati favoriti: Amr Moussa, ex ministro degli Esteri del regime di Hosni Mubarak ed ex segretario della Lega araba, e Abdel-Moneim Abolfotoh, un islamista moderato che l'anno scorso ha lasciato i Fratelli musulmani.

Ricerca

Le notizie del giorno