Egitto, militanti assaltano con esplosivo gasdotto nel Sinai -2-

Fco

Roma, 3 feb. (askanews) - Secondo i media il gasdotto potrebbe essere stato preso di mira a causa di un progetto lanciato di recente per "pompare" gas naturale dal giacimento offshore israeliano di Leviathan verso l'Egitto per la liquefazione. A gennaio, l'Egitto ha iniziato a ricevere gas naturale da Israele per liquefarlo e riesportarlo in Europa, nell'ambito di un accordo storico tra i due Paesi del valore di 13,3 miliardi di euro. (Segue)