Egitto, procura respinge ricorso familiari: Mubarak resta in carcere

Il Cairo (Egitto), 15 ago. (LaPresse/AP) - L'ex presidente egiziano Hosni Mubarak rimarrà in carcere. La procura ha infatti respinto un appello dell'ex raìs, che chiedeva di essere trasferito in un ospedale militare. A giugno Mubarak era stato condannato all'ergastolo per non aver prevenuto l'uccisione di centinaia di manifestanti durante le proteste antigovernative dell'anno scorso. Dopo aver passato tre settimane nell'ala ospedaliera del carcere l'ex presidente era stato trasferito in un ospedale militare in seguito al peggioramento delle sue condizioni di salute. Il mese scorso è tornato in carcere, ma i suoi familiari hanno chiesto di trasferirlo nuovamente nell'ospedale militare e hanno denunciato presunti maltrattamenti subiti dall'ex presidente in carcere. Il procuratore generale Abdel-Meguid Mahmoud ha tuttavia respinto la richiesta, citando il rapporto dei medici che hanno visitato il carcere e stabilito che ci sono tutti gli strumenti necessari per fornire cure adeguate all'84enne Mubarak.

Ricerca

Le notizie del giorno