Egitto, Zaky resta in carcere

webinfo@adnkronos.com

Patrick Zaky deve restare in carcere. "E' stato respinto il ricorso della difesa di Patrick", si legge un messaggio diffuso via Facebook dalla ong Eipr sul caso del giovane ricercatore dell'università di Bologna arrestato al suo ritorno in Egitto per una breve vacanza. 

Lo scorso 8 febbraio la Procura di Mansoura Sud aveva ordinato per Patrick George Zaky la detenzione per 15 giorni. Il giovane egiziano era stato arrestato il giorno precedente al Cairo. Patrick, aggiunge il messaggio odierno della ong, dovrà "restare in detenzione per 15 giorni". Secondo l'Eipr, oltre al giovane, al tribunale di Mansoura erano presenti anche rappresentati dell'Unione Europea e dell'ambasciata italiana al Cairo.  

Giovedì 20 febbraio alle 18.30 in piazza del Pantheon si terrà una fiaccolata per esprimere solidarietà e chiedere la liberazione di Patrick Zaky. Lo comunicano in una nota congiunta Sabrina Alfonsi, Presidente del I Municipio, Francesca del Bello, Presidente del II Municipio, Giovanni Caudo, Presidente del III Municipio e Amedeo Ciacchiari, Presidente dell'VIII Municipio.