Egiziano litiga su affitto a Milano, malviventi danno fuoco a casa

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 24 mar. (askanews) - Un egiziano di 27 anni è stato salvato nel pomeriggio dai carabinieri del Nucleo Radiomobile e dai Vigili del fuoco intervenuti su sua richiesta dopo che aveva segnalato al 112 di essere intrappolato nella propria abitazione di via Giulio Romano, in zona Ripamonti, data alle fiamme da due individui. I pompieri hanno spento le fiamme e forzato la porta dell'appartamento, rimasta bloccata, facendo uscire l'uomo.

Sul posto i carabinieri hanno al momento accertato che poco prima due individui, a seguito di una discussione con la vittima per il mancato pagamento dell'affitto, dopo aver infranto la porta a vetri dell'appartamento, avevano spruzzato del liquido infiammabile e appiccato il fuoco. Uno dei due aggressori, un italiano di 68 anni, è stato subito rintracciato ed è attualmente piantonato presso al Fatebenefratelli, dove è stato trasportato in codice verde per ferite lievi procurate mentre danneggiava la porta.

La vittima dell'agressione è stata trasportata in codice verde presso al Policlinico, poichè leggermente intossicata. Sono in corso rilievi e indagini per individuare il secondo autore. Al momento non è stato stabilito quali provvedimenti verranno presi, dal Pm di turno, nei confronti dell'aggressore.