Egiziano ucciso a Milano. Arrestato un connazionale

Ieri in tarda serata la Polizia di Stato a Milano ha eseguito il fermo del pm nei confronti di un cittadino egiziano del 1972, indiziato del delitto di omicidio nei confronti del connazionale Milad Gerges, trovato morto ieri mattina all'alba in viale Monza 101 a Milano, nella periferia est della città. Maggiori dettagli verranno forniti nel corso della conferenza stampa che il dirigente della Squadra Mobile terrà alle ore 11 presso la Sala Scrofani della Questura di Milano.

A chiamare il 118 e le forze dell'ordine sono stati i vicini di casa della vittima per via delle urla che sentivano provenire dall'appartamento. La vittima, trentenne, era residente regolarmente in Italia e non risultava avere precedenti. Il corpo è stato trovato vestito, sul ballatoio, di fronte alla porta della casa. A ucciderlo sono state almeno tre coltellate all'altezza del collo. Sono intervenuti gli agenti delle Volanti e poi la Squadra Mobile coi colleghi della Scientifica per i rilievi del caso e sono stati interrogati i coinquilini della vittima.