EICMA EFFECT, Milano diventa la capitale del mondo delle due ruote

(Adnkronos) - Per la 79ª Edizione dell’Esposizione internazionale delle due ruote, inaugurata stamane a Fiera Milano Rho, l'apertura di EICMA con uno slogan scelto dagli organizzatori per promuovere l’appuntamento dal titolo: EICMA EFFECT.

Consistenti e importanti i ritorni tra le Case costruttrici, ma significative sono anche le nuove presenze: oltre il 20% degli espositori ha infatti deciso di partecipare e mettere in mostra ad EICMA per la prima volta il frutto di propri investimenti.

Tra i tanti elementi di successo della kermesse quest'anno troviamo novità, anteprime, spettacolo e le visite di riders e personaggi dello spettacolo.

L’area esterna MotoLive sarà ancora una delle attrazioni gratuite più adrenaliniche di EICMA con run acrobatiche, intrattenimento, live show, gare motociclistiche nell’arena offroad e la presenza di piloti nazionali ed internazionali.

Pietro Meda, presidente di eicma s.p.a.: “edizione 2022 diventa case history" ha dichiarato: “Oltre 1300 marchi, che provengono da 45 Paesi differenti e scelgono la nostra vetrina mondiale rappresenta già di per sé un fatto rilevante. Sono numeri pre-Covid, sono un motivo di festa per tutti gli appassionati, che confermano l’imprescindibilità di EICMA e l’attualità del modello espositivo. E poi ci ripagano degli sforzi che facciamo per tendere all’eccellenza e cercare sempre di implementare l’esperienza di visita e le occasioni di business per gli espositori. Se poi guardiamo allo scenario geopolitico e alla complessità delle sfide internazionali, questo fatto diventa notizia, case history: l’EICMA EFFECT, che abbiamo utilizzato come slogan per lanciare l’Edizione 2022, è proprio questa unicità”.

Paolo Magri, presidente di confindustria ancma (associazione nazionale ciclo motociclo accessori) e ad di eicma s.p.a. ha aggiunto: “EICMA è il posto giusto al momento giusto. In periodo molto sfidante per l’industria della mobilità, questa edizione si conferma ancora un palcoscenico internazionale aperto, che guarda al futuro e mai autoreferenziale, ma forte anche del primato del nostro Paese. In Italia si concentra infatti il 38% dell’immatricolato dei principali mercati europei, il desiderio di due ruote è molto alto, l’industria motociclistica, con un valore di 5 miliardi di euro, rappresenta un’eccellenza, nell’eurozona è il primo Paese in termini di produzione e anche quella del ciclo svetta nel Vecchio Continente. EICMA è il place to be”.