A EICMA si presenta Qooder: obiettivi sicurezza e sostenibilità

A EICMA si presenta Qooder: obiettivi sicurezza e sostenibilità

Rho Fiera, 6 nov. (askanews) – Quadro Vehicles cambia nome in Qooder e presenta a EICMA 2019 la più vasta gamma di scooter elettrici al mondo. Nel padiglione della società svizzera nel polo di Milano-Rho, il CEO di Qooder Paolo Gagliardo ci ha raccontato le novità portate in fiera. “Stiamo presentando una serie di veicoli – ha spiegato ad askanews – che vanno nella direzione di una maggiore compattezza, veicoli sicuri per le città, per i luoghi congestionati, che non temano le asperità stradali, e allo stesso tempo diano grande sostenibilità, per cui tutta la nostra gamma adesso è anche elettrica”.

Le soluzioni proposte da Qooder, che con il nuovo nome e il nuovo logo vuole chiaramente mostrare il desiderio di cambiare passo, spaziano dal classico scooter a veicoli con quattro ruote, che uniscono le caratteristiche della sicurezza tipica delle auto al piacere e, ci assicura Gagliardo, anche al divertimento di guidare una moto. Per di più con una forte componente di sostenibilità, che si inserisce nel quadro complessivo di una fiera che per quest’anno ha scelto lo slogan “Moto Rivoluzionario”.

“Oggi – ha aggiunto il CEO di Qooder – noi presentiamo sei nuovi veicoli, più un nuovo due ruote elettrico. Tre di questi veicoli sono elettrici, quattro sono termici e tutti quanti sono coerenti con il titolo di EICMA stesso”.

Il macro tema che sta alla base di ogni discorso è ovviamente quello della mobilità urbana ed extraurbana, che rappresenta una sfida non solo industriale, ma anche sociale nel senso più vasto del termine, e che riguarda la vita di tutti noi in un mondo sempre più urbanizzato. In quest’ottica Qooder ha annunciato il proprio sbarco nei mercati degli Stati Uniti, dell’Asia e degli Emirati Arabi Uniti.

“Il futuro è adesso – ha concluso Paolo Gagliardo – perché noi stiamo presentando oggi delle soluzioni che sono effettivamente del futuro”. Tra queste anche la sempre più diffusa possibilità di pagare i veicoli con canoni mensili, che nel caso dei nuovi Qooder vanno da 50 a 450 euro, a fronte di prezzi complessivi tra i 4mila e i 20mila euro.