##El Paso e Daytona, weekend horror in Usa: due stragi e 29 morti -3-

Coa

Roma, 4 ago. (askanews) - Passano poche ore e l'incubo si ripete in Ohio. A Daytona la polizia è allertata in piena notte, intorno all'una, ora locale. Qualcuno segnala dei colpi d0arma da fuoco fuori da un bar in un distretto di Oregon. E' il quartiere dei pub, dei ristoranti e dei locali notturni della città. In pochi istanti arrivano le forze dell'ordine. L'area viene evacuata e transennata. A testimoniare l'orrore dell'ennesima strage sono soprattutto le immagini postate sui social da alcuni testimoni. La gente corre all'impazzata, terrorizzata, mentre si sente il rumore dei colpi sparati da un fucile d'assalto.

Jae Williams, un testimone contattato dalla Bbc, ha raccontato che stava assistendo all'esibizione di un rapper quando è stata ordinata l'evacuazione. "Ero sotto shock", ha detto ancora scosso. "Siamo tutti andati via rapidamente. Ci è stato ordinato di evitare l'area di Oregon. Sono salito sulla mia auto, vedevo poliziotti e ambulanze" ovunque. Il killer, che cui generalità non sono state ancora rese note, è stato ucciso dalla polizia, dopo avere assassinato nove persone. Altre sedici sono rimaste ferite, secondo un primo bilancio fornito durante una breve conferenza stampa delle autorità locali. Secondo il Dayton Daily News, non avrebbe agito da solo e le forze di sicurezza starebbero cercando un secondo uomo, sospettato di essere coinvolto nella sparatoria. Il sospetto avrebbe lasciato la zona a bordo di una jeep scura.

La strage di Daytona è la terza in pochi giorni. Appena una settimana fa un 19enne di origini italo-iraniane, con simpatie suprematiste, aveva aperto il fuoco sulla folla del Garlic Festival di Gilroy, in California, uccidendo tre persone, tra cui un bambino di 6 anni e un'adolescente di 13.