Election day, Cangini: valutiamo il ricorso alla Consulta

Luc

Roma, 9 giu. (askanews) - "A noi del comitato promotore del referendum costituzionale sul taglio della rappresentanza parlamentare, il presidente del Consiglio aveva promesso che avrebbe invitato i partiti di maggioranza 'ad una riflessione' sull'opportunit di accorpare in un'unica data un voto politico con un voto sulla Costituzione, assurdit esclusa anche dalla legge sull'election day. Se Conte l'ha fatto, non sembra aver avuto successo. Il motivo noto: il Movimento 5stelle vuole l'accorpamento nella convinzione che il voto referendario traini il voto per le loro liste alle regionali. E pazienza se si inquiner il risultato del referendum e si oscurer la campagna referendaria. Si altera l'esito di un voto democratico sulla Costituzione per assecondare un calcolo di convenienza di un singolo partito di maggioranza. Una forzatura aberrante contro la quale stiamo valutando l'opportunit di presentare ricorso alla Corte Costituzionale". Lo ha dichiarato a Radio Radicale il senatore di Forza Italia Andrea Cangini.