Elena Santarelli in lutto: la lettera choc dello zio suicida

elena santarelli

E’ una giornata di lutto per Elena Santarelli. La showgirl ha condiviso sul suo profilo Instagram la lettera che lo zio Vittorio ha scritto prima di compiere il gesto estremo.

“La Prader Willi mi ha consumato”, così zio Vittorio si è tolto la vita

Da tempo combatteva contro la rara malattia della figlia Daniela. Da pochi giorni aveva inoltre scoperto di essere malato anch’egli. Zio Vittorio non aveva la forza di affrontare tutto questo e ieri mattina si è buttato dall’ottavo piano di un palazzo a Latina.

Nella lettera di addio che ha lasciato sul tavolo racconta la sua difficile condizione di padre di una figlia disabile. Da 37 anni era un vero e proprio “care giver” che dedicava, insieme alla moglie Clara, ogni energia per curarla. In questo si sentiva abbandonato. Non dalla famiglia, ma dalla politica, che invita a fare di più per le famiglie con persone con handicap.

Lettera dello zio suicida di Elena Santarelli

Così ha dato l’ultimo saluto ad ogni membro della sua famiglia: “Mario prendi il comando e già so che lo farai, ciao, grazie. Dani ciao. Vale scusa, Lalla scusa ciao. Tommi Vittoria nonno va sulla “luna”, ciao bambini,ciao studiate. Ciao a tutti quelli a cui ho voluto bene, amici cari“.

Elena Santarelli parla del gesto come di un sacrificio verso la sua famiglia e verso tutte quelle persone che vivono la sua stessa condizione. Lo zio voleva che si parlasse della Prader Willi, e pubblicando questa lettera vuole contribuire al suo volere. Invita anche i suoi follower a ripostarla, in modo che si possano accendere i riflettori su questa malattia ancora poco conosciuta.

L’ultima richiesta di Vittorio è infatti questa: “Lascia le mie ceneri a Latina con mamma e papà. Fai qualcosa sui giornali“.