Elettrovalvole per caldaie: il fai da te per la riparazione

webinfo@adnkronos.com

Milano, 30 dicembre 2019 - Le nuove misure energetiche per la casa comprendono una serie di provvedimenti che non riguardano solo elettrodomestici il cui impiego è costante per tutto l’anno, come lavatrici, frigoriferi, forni, etc. 

Abbattere i consumi è particolarmente utile anche nelle stagioni specifiche in cui alcuni apparecchi domestici sono sottoposti a utilizzo continuo e a particolare stress, come nel caso di caldaie in inverno o impianti di aria condizionata in estate. 

Con la stagione invernale 2020 ormai alle porte, uno dei problemi più comuni che affliggono le famiglie italiane è quello delle elettrovalvole per caldaie, una componente fondamentale e particolarmente delicata sulla quale è possibile risparmiare ricorrendo al fai da te. 

Elettrovalvole: è difficile sostituirle? 

Sostituire una elettrovalvola non è un procedimento complesso, per quanto debba essere fatta una premessa fondamentale: se si è pratici con il funzionamento delle caldaie e, soprattutto, si è pratici con la manualità tipica del fai da te, allora si può procedere. 

L’intervento su apparecchi che funzionano tramite combustibili, come caldaie a metano, infatti, pur non essendo complessi, richiedono una certa dose di dimestichezza. 

Inutile insistere sugli incidenti e sui problemi che si possono riscontrare nel caso di un intervento andato male (si va dalla semplice perdita d’acqua che può danneggiare l’intero apparecchio fino a problemi molto gravi come fughe di gas che possono causare l’esplosione della caldaia). 

Ricorrere al fai da te per alcuni è una necessità (per quanto può sembrare assurdo, una spesa apparentemente irrisoria come quella di un tecnico esperto, specialmente in prossimità delle feste può essere difficile da coprire). 

Per altri, invece, è motivo di orgoglio: essere capaci di riparare in piena autonomia gli apparecchi che costituiscono il proprio parco domestico può portare a soddisfazioni importanti nella propria quotidianità. 

Sostituire una elettrovalvola, di conseguenza, è un’operazione semplice ma che richiede dimestichezza e attenzione ai particolari. 

Sostituire una elettrovalvola: passaggi 

Il primo passo per la sostituzione di una elettrovalvola della propria caldaia è anche il più immediato: l’acquisto. 

Vista l’enorme varietà di apparecchi in commercio, non sempre il rivenditore più vicino potrebbe disporre di ciò che vi interessa. Il consiglio più diffuso in generale è quello di comprare delle elettrovalvole online, presso siti come RS Components, particolarmente apprezzato da tutti gli italiani che si danno al fai da te per via dell’enorme disponibilità di modelli. 

Su RS Components, infatti, si possono trovare oltre 1343 diversi tipi di elettrovalvole e 6 elettrovalvole per impianti a gas, tutte di marchi riconosciuti e affermati come la NC Asco, tra le più affidabili e riconosciute. 

Una volta acquistata l’elettrovalvola, bisogna procedere con la chiusura della levetta del gas e con l’abbattimento della pressione nell’impianto. Detto altrimenti, prestando attenzione a non inalare il gas, è necessario assicurarsi che non sia più presente metano nell’impianto. Per far ciò basta semplicemente svitare l’elettrovalvola vecchia e attendere qualche minuto. 

Una volta compiuta questa operazione si procede con l’installazione della nuova. Bisogna prestare particolarmente attenzione alle guarnizioni: nel caso in cui queste siano consumate o danneggiate è opportuno sostituirle, in modo da prevenire fughe molto pericolose. 

Montando l’elettrovalvola, prestare attenzione affinché si stringano bene i tubi, sempre per evitare pericolose perdite.  

Una volta completato tutto il passaggio si può procedere con l’apertura della levetta del gas e con le operazioni di verifica dell’assenza di perdite. 

Se l’olfatto non è particolarmente sensibile, si può procedere con un cerino o un accendino, prestando particolare attenzione al comportamento della fiamma: non bisogna aver alcun timore di rifare tutti i passaggi in quanto da una corretta installazione dipende non solo il funzionamento dell’impianto ma anche la propria sicurezza. 

Eseguiti tutti i procedimenti in maniera corretta, la caldaia sarà pronta a funzionare e si saranno risparmiati i soldi di un intervento del tecnico in meno di 30 minuti di operazione. 

Per maggiori informazioni 

Sito web: https://it.rs-online.com/web/  

Milano – Italia 

Comunicato a cura di: Img Solutions srl per Im Evolution srl