Elezione del Presidente della Repubblica, Berlusconi: “Con Draghi al Quirinale, elezioni anticipate”

·1 minuto per la lettura
Berlusconi Draghi quirinale
Berlusconi Draghi quirinale

Il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi ha fatto sapere che, qualora Mario Draghi dovesse diventare il prossimo Presidente della Repubblica, verrebbe meno il sostegno del suo partito al governo e si rischierebbe così di andare ad elezioni anticipate.

Berlusconi su Draghi al Quirinale

Draghi a molti non piace e tanti non lo voterebbero comunque perché la sua elezione significherebbe elezioni anticipate, voto subito“. Sarebbe questa la sua linea di pensiero espressa a parlamentari e dirigenti di centrodestra, che in molti hanno visto come un avviso ad eventuali franchi tiratori intenzionati a ostacolare la sua corsa al Colle.

Parole che sono state giudicate gravi dal segretario del Partito Democratico Enrico Letta. Secondo lui la tempistica è profondamente sbagliata “perché Draghi mette l’accento su due parole: fiducia e unità“. L’Italia si appresta a vivere settimane complicate, con i Grandi Elettori chiamati ad un compito importante, e dunque “questo non è il momento del muro contro muro: chi lo fa si assume una grandissima responsabilità nei confronti degli italiani“.

Berlusconi su Draghi al Quirinale: oggi l’incontro col centrodestra

Intanto martedì 11 gennaio 2022 Silvio Berlusconi è atteso a Villa Grande, la sua residenza romana, per una nuova riunione insieme agli altri leader del centrodestra volta a discutere nuovamente del voto del 24 gennaio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli