Elezioni 2022, Chiara Ferragni invita a votare: “Rischiamo di regredire di decenni”

The 76th Venice Film Festival - Screening of the documentary
Elezioni 2022, Chiara Ferragni invita a votare: “Rischiamo di regredire di decenni”

Chiara Ferragni appare più sensibile che mai alla politica e alle sorti del Governo italiano. Così, a distanza di pochi giorni dalle elezioni del 25 settembre 2022, rinnova il suo invito a recarsi alle urne.

VIDEO - Fedez, che botta! E Chiara Ferragni si spaventa

L’imprenditrice digitale più famosa del momento lancia un nuovo appello rivolto agli italiani chiamati alle urne. Si è schierata contro le posizioni antiabortiste e sembra lontana da Giorgia Meloni e dal suo partito. Il suo giudizio influenzerà la scelta di tanti elettori?

LEGGI ANCHE: Chiara Ferragni difende i diritti delle donne: tanti la vogliono in politica

Su Instagram, in una delle sue storie, ha scritto:Tanti diritti di cui oggi godiamo non sono un dono ma una conquista. E per quanto ci sembrino ovvi e scontati, possono essere messi in discussione, minacciati, ridotti, cancellati in qualsiasi momento”. Poi ha sottolineato: “Il voto è uno dei pochi strumenti che disponiamo per proteggere i nostri diritti, per crearne di nuovi, per estenderli a chi oggi se li vede negati. E per decidere in che direzione debba andare il nostro Paese: se in avanti o indietro di decenni”.

GUARDA ANCHE - Leone Ferragni commuove Chiara con le sue parole: “Mamma sei…”

La Ferragni è quindi tornata a parlare di temi che le stanno a cuore, dichiarando: “Il diritto delle donne all’aborto, il diritto delle persone Lgbt a non essere più insultate, discriminate per il proprio orientamento sessuale, il diritto dei giovani ad avere un futuro, il diritto di chi soffre a decidere della propria vita, il diritto di un bambino a sentirsi parte di questo Paese anche se figlio di stranieri, sono ragioni per le quali vale votare.

LEGGI ANCHE: Chiara Ferragni invita i giovani a votare: la reazione di La Russa

La celebre moglie di Fedez si rivolge agli scettici e ai più diffidenti, dichiarando: “Anche se non ci sentiamo perfettamente rappresentati, anche se siamo delusi, sta a noi scegliere se proteggere ed estendere quei diritti o abbandonarli nelle mani di chi vuole ostacolarli. È una nostra responsabilità e non votare significa solo delegare ad altri ciò che sta a noi decidere. Andate a votare domenica 25 settembre!”.

LEGGI ANCHE: Chiara Ferragni prende elicottero per fare aperitivo su un ghiacciaio: è polemica