Elezioni 2022, Meloni: "Governo consente provocazioni contro opposizione"

(Adnkronos) - "In nessuna democrazia evoluta l'unica opposizione al governo è oggetto di sistematici attacchi da parte di ministri, cariche istituzionali e grandi media". Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni. "E, soprattutto, in nessuna democrazia occidentale il governo consente scientificamente provocazioni che potrebbero facilmente sfociare in disordini - durante la campagna elettorale - nelle manifestazioni politiche dell’opposizione. Questa gente parla di Europa, ma il loro modello è il regime di Ceaușescu. Non ci facciamo intimidire da chi odia la libertà e la sovranità popolare".

Sulla questione è intervenuto anche Francesco Lollobrigida, deputato di Fratelli d'Italia e capogruppo di Fdi alla Camera, nel corso di un'intervista ad Adnkronos Live, a proposito delle critiche rivolte da Meloni a Lamorgese dopo le contestazioni ai comizi di Fratelli d'Italia. "Consideravamo il ministro Lamorgese poco capace di interpretare il suo ruolo, lo abbiamo detto in più occasioni. Però una campagna elettorale è una cosa seria, si deve garantire il rispetto della legge: ovvero che si svolgano democraticamente e pacificamente le manifestazioni elettorali e i banchetti". "Ringrazio i nostri militanti, che finora si sono comportati civilmente rispetto a questi scapestrati. Ma questo non può essere tollerato a lungo, quindi chiediamo al ministro, ma anche ai questori e ai prefetti, di garantire l'ordine pubblico", ha proseguito l'esponente di Fratelli d'Italia.