Elezioni 2022, Salvini: "Sanzioni a Russia puniscono italiani, da ripensare"

(Adnkronos) - "Le sanzioni alla Russia stanno funzionando? No". Così Matteo Salvini su Twitter, torna sul tema delle sanzioni a Mosca. "A oggi chi è stato sanzionato sta guadagnando, mentre chi ha messo le sanzioni è in ginocchio. Evidentemente qualcuno in Europa sta sbagliando i conti: ripensare la strategia è fondamentale per salvare posti di lavoro e imprese in Italia". "E' l'unico caso al mondo in cui le sanzioni che dovrebbero fermare la Russia, mettere in ginocchio la Russia, invece, che punire i russi stanno punendo gli italiani. Quindi evidentemente qualcuno ha sbagliato i suoi conti".

"Ha ragione Mattarella a chiedere un intervento urgente dell'Europa: scudo europeo come per il Covid per finanziare imprese produttrici e distributrici di energia per bloccare i prezzi a imprese e famiglie, mentre si lavora per aumentare produzione e risparmi energetici" ha twittato il leader della Lega.

"Io faccio solo l'interesse dell'Italia" replica Salvini, dalla festa della Lega di Brugherio, rispondendo a Letta. "La sinistra mi rompe le scatole sulla Russia, Letta è da una settimana che dice che il voto non sarà democratico perché influenzato dai russi. Non so se a Brugherio ci sono dei russi in giro - ironizza Salvini -. Se da Mosca qualcuno vi chiama la notte e vi dice cosa votare. Io faccio solo l'interesse dell'Italia e del popolo italiano, io spero che la guerra finisca il prima possibile, perché la bolletta della luce e del gas non la pagano Letta e Di Maio, gli operai che perdono il posto non è che vanno a mangiare da Letta e Di Maio".

Come hanno fatto con il Covid, quando hanno dato "decine di miliardi di euro" a chi era stato costretto a chiudere, adesso Bruxelles, davanti al rischio di "una strage di posti di lavoro", deve dare "tutti i soldi necessari per aiutare i lavoratori di questo Paese, ai pensionati per pagare la bolletta, per accendere il riscaldamento a novembre". "E' giusto difendere il popolo ucraino, ma se le sanzioni raddoppiano o triplicano le bollette del gas - insiste Salvini - l'Europa che ha deciso quelle sanzioni, e io le ho approvate, deve aiutare le famiglie e le imprese italiane, perché non devono essere loro a pagare le scelte di altri".

"E' la prima volta nella storia dell'uomo che quello che viene punito di guadagna e che quello che punisce ci smena e licenzia la gente" dice Salvini, tornando a parlare delle sanzioni alla Russia a Brugherio, e di come stiano penalizzando il nostro Paese, favorendo invece Mosca. "Da marzo ci dicono che per punire Putin e gli oligarchi bisogna fare le sanzioni alla Russia. Risultato, dopo sette mesi, fate due conti da padre di famiglia, da amministratore di condominio, teoricamente la Russia è in ginocchio, Putin è disperato, l'economia sta saltando per aria. E invece - conclude - il risultato di questi mesi è un surplus commerciale, il guadagno per la Russia è di 130 miliardi di euro".