Elezioni 2022, svelate le nuove schede elettorali: come saranno

Elezioni 2022, svelate le nuove schede elettorali: come saranno (REUTERS/Alessandro Garofalo)
Elezioni 2022, svelate le nuove schede elettorali: come saranno (REUTERS/Alessandro Garofalo)

Parte il countdown per il voto del 25 settembre, giorno in cui milioni di italiani saranno chiamati a esprimere la loro preferenza nelle elezioni per la formazione del nuovo Governo. Cresce l'attesa dei partiti e dei leader politici per i risultati delle urne che diranno che volto avrà il nuovo Parlamento che si insedierà, con una rivoluzione sui numeri, ad ottobre.

Nell'attesa di conoscere chi sarà il nuovo premier che erediterà la poltrona di Palazzo Chigi da Mario Draghi, dal Viminale nelle scorse ore è arrivata una delle novità più attese senza la quale non sarebbe possibile votare: la scheda elettorale. Come a ogni tornata, infatti, vengono svelati in anteprima i formati delle schede che permetteranno agli italiani di esprimere la propria preferenza e, in occasione del voto del 25 settembre, dal Viminale è stata diffusa la versione fac-simile.

Scheda elettorale 2022, com'è fatta

Per il voto del 25 settembre 2022 gli elettori avranno a disposizione due schede, una per il voto per la Camera e l'altra per il Senato. Come previsto dalla legge, le due schede saranno di colore diverso e, in occasione del cambio del numero dei parlamentari e della legge elettorale del Rosatellum, con una grafica cambiata.

Nello specifico con la scheda di color rosa pantone 230-U (che per i votanti all’estero sarà gialla) si potranno votare i deputati della Camera. In tutto saranno eletti in 400, 8 dei quali eletti nella circoscrizione estero. 146 seggi saranno assegnati nei collegi uninominali con formula maggioritaria in cui è proclamato eletto il candidato più votato. Fatto salvo quello della Val d’Aosta che è costituita in un unico collegio uninominale, i restanti 245 seggi saranno attribuiti con metodo proporzionale a livello nazionale in 49 collegi plurinominali.

VIDEO - Elezioni, cosa succede se mi rendo conto di aver sbagliato a compilare la scheda del voto?

La seconda scheda, quella di color giallo paglierino pantone 121-U (verde per i votanti all’estero), servirà invece per votare il Senato. In tutto saranno 200 i senatori eletti, di cui 4 nella circoscrizione estero. Anche in questo caso bisogna fare una distinzione, con 67 seggi che saranno assegnati nei collegi uninominali con formula maggioritaria in cui è proclamato eletto il candidato più votato. Fatti salvi i collegi uninominali delle regioni che eleggono un solo senatore come la Valle d’Aosta e quelli del Trentino-Alto Adige che elegge 6 senatori solo con sistema uninominale, i restanti 122 seggi saranno assegnati, in ciascuna regione, nell’ambito di 26 collegi plurinominali, con il metodo proporzionale dei quozienti interi e dei maggiori resti, tra le liste e le coalizioni di liste che hanno superato la soglia di sbarramento.

Di seguito le schede elettorali per il voto del 25 settembre 2022.

Elezioni 2022, le nuove schede elettorali (Ministero dell'Interno)
Elezioni 2022, le nuove schede elettorali (Ministero dell'Interno)