Elezioni: Acerbo (Prc), 'a Fratoianni e Bonelli Letta ha garantito 3 collegi sicuri'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 30 lug (Adnkronos) – "Autorevoli giornalisti scrivono che alla base della decisione di Conte e del M5S e di SI-Verdi di non fare un terzo polo pacifista, sociale e ecologista ci sarebbe la paura dello sbarramento al 10% per le coalizioni". Lo scrive Maurizio Acerbo, segretario di Rifondazione comunista – Sinistra Europea su Facebook.

"Chiarisco: se una coalizione non raggiunge il 10 le liste che superano il 3 comunque eleggono. Cosa perderebbero se non superano il 10? Il recupero dei voti delle liste alleate che non raggiungono il 3. Ma se non c'è coalizione quei voti non li avrebbero lo stesso. Quindi non perdono nulla", spiega Acerbo.

"Se Fratoianni e Bonelli vogliono la coalizione con i draghiani (e deglutiscono pure Calenda) è semplicemente perché Letta ha garantito 3 collegi uninominali sicuri. Se Conte pensa, dopo essersi alleato con tutto il peggio, di rispolverare la presunta purezza non alleandosi con Unione Popolare e Luigi De Magistris è una scelta politica. Ma che si accantoni la possibilità di una coalizione di fronte pacifista per paura di uno sbarramento che non c'è mi sembra folle. Sono convinto, tra l'altro, che una coalizione del genere prenderebbe molto più del 10. Quando vi domandano perché in Italia non c'è una Nupes come in Francia con Melenchon rispondete di chiamare Conte, Bonelli e Fratoianni", conclude Acerbo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli