Elezioni americane, le tempistiche dei risultati ufficiali

·2 minuto per la lettura
Elezioni Usa 2020, quando si conosceranno i risultati definitivi?
Elezioni Usa 2020, quando si conosceranno i risultati definitivi?

È arrivato il fatidico 3 novembre 2020, il tanto atteso election day, ovvero il giorno delle elezioni presidenziali Usa 2020. Difficile questa volta sarà, però, prevedere non solo il vincitore ma anche quando si avranno i dati ufficiali delle votazioni.

Elezioni Usa 2020, quando i risultati definitivi?

Quest’anno i cittadini statunitensi sono chiamati ad esprimere la loro preferenza tra i due candidati alla leadership del paese. Uno è il presidente uscente, il repubblicano Donald Trump. L’altro è il democratico Joe Biden.

Il giorno delle elezioni si potrà andare a votare dalle 7 del mattino fino alle 8 di sera, nei rispettivi orari locali. Solo in due stati, Colorado e Oregon, non sarà possibile recarsi ai seggi. Lì, per misura precauzionale contro il coronavirus, i cittadini potranno utilizzare solo il voto postale.

Si prevede che in Italia verranno ricevuti i primi risultati in piena notte. Tuttavia, per quanto riguarda i dati definitivi la cosa sarà più complessa.

Innanzitutto, un elemento particolarmente problematico sarà il voto postale. A causa della pandemia vi è stato un uso elevatissimo di questo strumento.

Stando all’Us Electoral Project della Università della Florida, quattro giorni prima delle elezioni 84 milioni di cittadini avevano già usato l’early voting. Avevano, quindi, usufruito della possibilità di votare in anticipo. Tra questi, 54 milioni di voti erano avvenuti via posta.

Questo creerà due principali complicazioni.

Una riguarda l’arrivo dei voti postali. Ad esempio, è stato riportato che delle 54 milioni di schede del voto postale non ne sono ancora state reinviate 38 milioni.

Il secondo coinvolge le differenze per quanto riguarda le tempistiche dello spoglio delle schede. Alcuni stati sono già partiti con il processo. Altri – come Pennsylvania, Michigan e Wisconsin – aspetteranno invece l’election day o poco prima per cominciare.

Tutto ciò rende difficile dire, quindi, quando i conteggi saranno completati.

A tutto questo si aggiunge un altro aspetto. Trump si è dichiarato scettico proprio nei confronti del voto per posta. Ha, inoltre, affermato che questo sarebbe un possibile motivo che lo poterebbe a non accettare una sua sconfitta alle elezioni.