Elezioni amministrative, i primi exit poll

·2 minuto per la lettura

Sono iniziate le operazioni di scrutinio nei seggi chiusi lunedì alle 15 in diverse città italiane. Le consultazioni elettorali riguardano il rinnovo di 1.192 amministrazioni comunali, ma anche le suppletive della Camera, in qualche collegio di Toscana e Lazio, e le regionali in Calabria; spiccano le competizioni comunali in diverse grandi città. Il Ministero degli Interni ha comunicato la percentuale dell'affluenza pari al 59,79%. Nelle precedenti consultazioni, nel 2016, era stata del 65,98%. Complessivamente sono stati 12.147.040 gli elettori chiamati alle urne, distribuiti in 14.505 sezioni in buona parte del territorio nazionale.

Exit poll

In base ai primi exit poll a Roma Roberto Gualtieri (centrosinistra) andrebbe al ballottaggio con Enrico Michetti (centrodestra). Piuttosto distaccata sarebbe la sindaca uscente Virginia Raggi (M5s). A Milano il sindaco uscente Giuseppe Sala (centrosinistra) viene dato per vincente con ampio margine davanti a Luca Bernardo della coalizione di destra.

A Bologna tiene la sinistra come a Napoli

In base al primo Exit poll del consorzio Opinio Italia per la Rai, alle comunali a Bologna il candidato Matteo Lepore (centrosinistra) raggiunge una forchetta del 61-65%. seguito da Fabio Battistini (centrodestra) con il 26,5-30,5%. Sempre secondo l' Exit poll del consorzio Opinio Italia a Torino il candidato Stefano Lo Russo (centrosinistra) raggiunge una forchetta del 44-48%. seguito da Paolo Damilano (centrodestra) con il 36,5-40,5%. Seguono Valentina Sganga (7-9%) e Angelo D'Orsi (1,5-3,5%). A Napoli il candidato Gaetano Manfredi (centrosinistra e M5s) raggiunge una forchetta del 57-61%. seguito da Catello Maresca (centrodestra.) con il 19-23%.

Queste amministrative

Fatta la tara del voto di prossimità, le amministrative rappresentano un test sugli umori dell'elettorato e tenuta di partiti e leader.

Il centrodestra si è presentato unito ovunque, a livello locale ma resta diviso al governo con Lega e Fi in maggioranza e Fratelli d'Italia all'opposizione. In ballo tra Salvini e Meloni, e dipenderà dai voti incassati, anche la leadership del centrodestra.

Oltre ai 6 capoluoghi di Regione interessati, il voto ha riguardato 14 capoluoghi di provincia: Benevento, Carbonia, Caserta, Cosenza, Grosseto, Isernia, Latina, Novara, Pordenone, Ravenna, Rimini, Salerno, Savona e Varese.

L'eventuale turno di ballottaggio per l'elezione diretta dei sindaci (per i 119 Comuni interessati dal voto con più di 15mila abitanti) si svolgerà domenica 17 e lunedì 18 ottobre.

Su questa pagina del Ministero dell'Interno potete verificare i dati in diretta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli