Elezioni: Berlusconi, 'astensionismo scelta autolesionista non da democrazia'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 set. (Adnkronos) – "La pillola di oggi ha uno scopo preciso. Denunciare una situazione che è davvero incredibile ed è inaccettabile in quella che vuole essere una vera e compiuta democrazia. Parlo del tasso di astensionismo, cioè del numero di italiani che dicono che non andranno a votare. È un tasso superiore al 40%, a cui bisogna aggiungere l’11% degli italiani indecisi. Questo significa che ben 23 milioni di italiani non andranno a votare e non capiscono l’importanza della scelta storica da compiere da tutti noi il 25 settembre. È davvero incredibile che il 50% degli italiani non voti. C’è da domandarsi: ma siamo ancora in una democrazia?" Lo sottolinea Silvio Berlusconi nella consueta pillola quotidiana dedicata alla campagna elettorale.

"Non andare a votare -insiste il leader di Fi- è un comportamento autolesionista, il 25 settembre, non lasciate che altri votino per voi. Dovete andare a votare e, naturalmente, dovete votare per noi di Forza Italia, perché soltanto noi abbiamo sempre dimostrato di saper cambiare le cose che non funzionano".