Elezioni: Berlusconi, 'cani tra un angelo e un bambino, non possono soffrire'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 set. (Adnkronos) – "Come ci ricorda papa Francesco, la cura del creato è un dovere che abbiamo nei confronti di noi stessi, dei nostri simili, delle future generazioni. Credo che ogni insensata sofferenza inflitta a un animale sia qualcosa che vada contro il nostro senso di giustizia e la nostra stessa dignità umana. Quando guardo i tre cagnolini che mi tengono compagnia ogni giorno, penso spesso alla frase del grande Totò: 'I cani sono una via di mezzo fra un angelo e un bambino'. Ci amano incondizionatamente, senza mai giudicarci. Come si può fare loro del male?" Lo afferma Silvio Berlusconi, in un'intervista a 'Ilsettimanale.pmi.it'.