Elezioni: Boccia, 'Letta con Scholz centralità Italia in Ue, con Meloni ai margini'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 19 set. (Adnkronos) – "L’incontro a Berlino del Segretario Letta con il cancelliere Scholz e, successivamente, il confronto con il segretario Spd Klingbeil, conferma quanto per il Partito Democratico sia centrale il ruolo dell’Italia in Europa e il protagonismo italiano nell’unire le forze dei grandi Paesi europei, così come abbiamo fatto nei momenti più drammatici della pandemia, nonostante la destra alimentasse conflitti in Italia e in Europa". Così Francesco Boccia, responsabile Regioni e Enti locali della Segreteria nazionale e commissario del Pd in Campania, intervenendo ad un'iniziativa elettorale a Monteforte Irpino (Avellino) nel corso di un'iniziativa elettorale insieme ai candidati a Camera e Senato nelle liste del Pd.

"Il Segretario Letta a Berlino ha lavorato insieme a Olaf Scholz per arrivare a soluzioni comuni europee contro il caro bollette e la crisi energetica, a differenza della destra guidata da Meloni che teorizza ricette diverse con Salvini e comunque tutte in un’unica direzione: la rottura con i partner europei e un’improbabile alleanza proprio con i Paesi sovranisti che hanno sempre votato contro l’Italia durante la pandemia, a partire dal voto contrario sul Pnrr".

"Dal voto del 25 settembre dovrà uscire una maggioranza chiaramente europeista alternativa a quella nettamente antieuropeista della destra. L’unità dei socialisti in Europa può spingere verso soluzioni comuni ancora più forti, a differenza della destra che accelererebbe il caos. Come ha detto il segretario della Spd, sarebbe un grande segnale se il Pd guidato da Enrico Letta vincesse".