Elezioni: Bonino, 'visione Meloni Dio-patria-famiglia superata da realtà'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 26 ago. (Adnkronos) – “Non condivido nemmeno una virgola di quanto dichiara Giorgia Meloni ma gli avversari si rispettano e non si battono con gli insulti, tantomeno con campagne elettorali totalmente contro. Che poi Giorgia Meloni sia un volto nuovo fa un po’ strano, perché era Ministro dello Sport sotto l’ultimo governo Berlusconi". Lo ha detto a 24 Mattino su Radio 24 la leader di +Europa Emma Bonino.

"Tuttavia, ho delle preoccupazioni se vincesse la destra, a partire dal nostro rapporto con l’Europa e la nostra collocazione internazionale, vista la loro ambiguità su Putin. Il modo migliore è far prevalere i nostri programmi e i nostri valori. Meloni ad esempio ha una visione della società ‘Dio-Patria-Famiglia, quindi niente aborto, niente matrimoni egualitari, niente adozioni per le coppie omosessuali o per i single, eccetera eccetera. Io ho una visione diversa: credo che anche su questo, la società sia già più avanti”.

“A parte questo, io penso che i diritti una volta conquistati, poi non sono scolpiti nelle tavole della legge. L’unico modo per salvare i diritti è pensare che non sono sempiterni, guardate la Polonia o gli Stati Uniti sull’aborto, ma vanno curati e difesi ogni giorno”.