Elezioni Calabria, Mario Occhiuto si candida

webinfo@adnkronos.com

Il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto scioglie la riserva per la candidatura alla presidenza della Regione Calabria e all'Adnkronos preannuncia una riunione, per la giornata di domani, in cui formalizzerà la decisione con la cerchia dei collaboratori e consiglieri più stretti. "Domani incontro tutti i miei per condividere insieme a loro la decisione".  

"Se mio fratello Mario si candida in Calabria alla presidenza della Regione con proprie liste, come io auspico, per ragioni di coerenza lascerò Forza Italia", annuncia all'Adnkronos Roberto Occhiuto, vice presidente vicario del gruppo Fi alla Camera. "E' inaccettabile -avverte- che la Lega abbia posto un veto pretestuoso su mio fratello e un altro veto, senza alcun pretesto, su di me...". 

E' deluso da Forza Italia e da qualcuno in particolare per come è stata gestita la trattativa del candidato Governatore in Calabria? "Voglio chiarire che Berlusconi con me e mio fratello è sempre stato leale e corretto, inappuntabile", assicura Roberto Occhiuto, che aggiunge: "Non ho nulla da rimproverare né ai suoi collaboratori né agli altri dirigenti del partito, ma quello che è successo in Calabria dimostra che le scelte riguardanti Forza Italia, oggi, purtroppo, le fa la Lega".