Elezioni, Calenda: accusatrice Richetti già condannata per stalking

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 19 set. (askanews) - "Se l'accusatrice anonima di Richetti, come anche noi riteniamo è questa signora, siamo in presenza di una persona già condannata per stalking e calunnia. Tutto facilmente verificabile su Internet. Eppure Fanpage avvertito preventivamente ha deciso di non tenerne conto". Carlo Calenda, leader di Azione, commenta così sui social la notizia riportata da Open secondo cui "fonti di polizia sostengono con il quotidiano 'Domani' che sia l'attrice e conduttrice Lodovica Mairé Rogati la donna che accusa Matteo Richetti". L'articolo riporta anche tutti i precedenti della donna in vicende simili.

Per il leader di Azione "non è un caso che sulla notizia si sia lanciato tutto il Pd condannando il 'molestatore' Richetti a prescindere. Fanpage verrà querelato anche da Azione per i danni di immagine subiti in campagna elettorale e da Richetti anche per dimostrare la falsità dei messaggi".

"Ma occorre riflettere - conclude Calenda - su una testata chiaramente schierata politicamente, che a ogni elezione, con puntualità sconcertante fa uscire inchieste che spesso finiscono nel nulla assoluto (vedi quella sul figlio di De Luca). Questa volta sono andati ben oltre. Ne risponderanno".