Elezioni, Calenda: delusi da Letta. Pd: cerchiamo convergenze

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 ago. (askanews) - "Siamo molto delusi dalla discussione con il Pd. Abbiamo iniziato un percorso con Enrico Letta che parlava di Agenda Draghi. Oggi questa agenda è totalmente sparita". Lo afferma il leader di Azione, Carlo Calenda, in una intervista al Corriere della Sera a proposito delle alleanze che in questa settimana si dovranno definire in vista delle elezioni del 25 settembre.

"Abbiamo presentato - aggiunge Calenda - un documento preciso su come intendiamo governare il Paese. Non abbiamo avuto alcuna risposta" ribadisce il segretario di Azione che ieri, insieme a quello di Più Europa Benedetto Della Vedova ha inviato una lettera a Letta in cui sono stati ribaditi "i punti fondamentali già sottolineati in questi giorni e sui quali non è ancora arrivata risposta".

Da parte del Pd giunge, al momento, la risposta del sottosegretario agli Affari europei, Enzo Amendola che, intervistato a Tg1 mattina, spiega che "il segretario del Partito democratico, Enrico Letta, ha ricevuto la lettera del leader di Azione, Carlo Calenda, e come ha fatto sinora cercherà di costruire delle convergenze per non fare un piacere alla destra guidata da Giorgia Meloni".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli