Elezioni: Calenda, 'occhi di Letta non di tigre ma strabici'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 2 set (Adnkronos) – Quelli di Letta "non sono occhi di tigre ma strabici. Enrico, il Paese che descrivi non è quello, va riappacificato e non diviso a martellate. Quello che stava succedendo con lo spirito repubblicano di Draghi. Quella di Letta è una strategia folle, il Cln senza i 5 stelle ma con i sosia dei 5 stelle, la continuazione dei Bertinotti, Turigliatto, Pecoraro Scanio, la maledizione della sinistra che non governa". Lo ha detto Carlo Calenda a Milano.